L'ASSOCIAZIONE CARPINIANA

Carpiniana eièv th#n Po@lin è un'associazione per la promozione turistico-culturale del territorio. Essa si occupa in particolare della promozione e della valorizzazione dei beni artistici e culturali presenti sul territorio anche attraverso l'organizzazione di visite guidate.
L'associazione nasce ufficialmente il 9 giugno del 2004, ma operava già di fatto dall'estate del 2000, quando i membri fondatori, insieme all'Amministrazione Comunale e alla Parrocchia di Carpignano Salentino organizzarono un convegno internazionale dal titolo "La cripta bizantina di Santa Cristina: valore storico, artistico e religioso sulla via di Bisanzio". Il convegno, svoltosi nella Chiesa Matrice di Carpignano il 6-7-8 ottobre del 2000, vide la partecipazione di vari studiosi dell'Università di Lecce e di altre Università, quali Marina Falla Castelfranchi, Francesco D'Andria e André Jacob. L'evento fu organizzato a chiusura della prima fase dei restauri, avvenuta nel 1999 e ospitò anche la mostra itinerante, promossa dal Comune di Cefalù, di litografie raffiguranti il Cristo Pantocratore delle varie realtà bizantine d'Italia.
Dopo la conclusione del convegno, gli organizzatori pensarono che sarebbe stato davvero un peccato se il monumento fosse rimasto chiuso o comunque poco fruibile al pubblico dopo l'opera di restauro e un convegno di tale importanza. Decisero quindi di impegnarsi a garantire la fruizione del bene ai turisti, magari accompagnandola con un servizio di guida.
Da allora la cripta non è stata mai più abbandonata dall'Associazione, che al momento si batte anche per sollecitare presso le autorità competenti una nuova fase di restauro.